Patterns, Nuvolette, Tags e completi set di font sono ormai i segni di riconoscimento della nuova frontiera del web semantico, che sempre più stà assumendo forme di “desktop application” e si distacca da quella ristretta funzione che ha avuto in questi ultimi 10 anni.

web-20.jpgE poi ancora gradienti, nomi di dominio stile del.icio.us, sfondi a righe diagonali, font molto grandi, sfondi bianco, effetti “riflesso su bagnato” nella grafica, uso di pixel fonts, tag e folksonomy.

Il termine 2.0 domina dappertutto. Le nuove tendenze del design sono là, davanti a noi, sul blog su cui siete e sul blog che andrete a visitare dopo. Qui trovate un elenco delle varianti.
Un pò come la pubblicità pacchiana della 3G diventare essenziali per ogni sito web, che sia questo in stile hip, trendy, glossy o stylish e che sarà sviluppato nell’ottica di questa nuovo concetto.

Mi ricordo ancora (anche perchè ancora sono on-line) di quei siti web con “tastoni” grigi in Javascript, le intestazioni con enormi di caratteri di Sans Serif ed i contatori grafici modello RING.

Guardandoli e guardando gli sviluppi recenti, si vede quanto realmente è cambiato nella realizzazione di siti web.

Ma che cosa è cambiato realmente? Dite la vostra…