Il canale di vendita on-line è ormai una componente ben consolidata nel panorama commerciale, sopratutto peri siti targati USA che fanno da riferimento per noi del settore e, da buon appassionato di design, sono convinto che commercio elettronico e buon design possono, e devono, andare a braccetto.

I primi siti di commercio elettronico mancavano di qualunque coerenza nello stile, nel design e nella funzionalità mentre oggi vediamo sempre più negozi on-line, esempi come Figleaves, Firebox, Agent Provocateur che hanno un’ottima miscela di design, stile e accessibilità.

Riassumo quali possono essere le regole d’oro di un buon design per un sito web e-commerce, indicando fra parentesi eventuali siti di esempio.

  1. Tenere sempre le funzioni di ricerca nello stesso posto in tutte le pagine (Yoox)
  2. Non creare dubbi al navigatore tra la cassa e il carrello tenendo 2 canali ben distinti (Mr Price)
  3. Evitare eccessive animazioni Flash
  4. Navigazione chiara del sito colorando le aree visitate (Mark & Spencer)
  5. Esplorazione semplice etichettando le sezioni (Bol)
  6. Informazioni chiare ed esaustive sui prodotti (D-Mail)
  7. Pagamenti alla cassa semplici, facendo capire cosa e dove si trova il cliente (Media World)

Seguendo queste semplici regole potrete offrire un’esperienza di shopping corretta ai vostri utenti e i clienti si sentiranno supportati e allora, forse, il vostro commercio on-line può avere possibilità di successo.

I negozi di commercio elettronico di successo sono siti eccellenti, che supportano i propri clienti presentando gli articoli in modo efficace e assicurandosi che non vi siano barriere al’uso dei sistemi di pagamento.

Personalmente mi piace molto IBS per com’è realizzato, per la ricerca, per la navigazione e per le pagine etichettate che mostrano al navigatore la sezioni in cui si trova (breadcrumb).
Che ne pensate, siamo sulla buona strada ? Dite la vostra…