La ricerca sui motori è oggi uno dei più importanti e potenti strumenti di marketing, disponibili per ogni sito Web. I consumatori alla ricerca di beni e servizi useranno invariabilmente il proprio search engine preferito, come Google, Yahoo, Altavista, Arianna, etc…

Catturare questi utenti nel momento stesso che cercano un vostro prodotto e/o un servizio è di sicuro un buon inizio per trasformare dei click in contatti utili con un mezzo pubblicitario che raggiunge milioni di persone in tutto il mondo e che crescerà sempre di più.

Vi riporto la mia personale esperienza presso l’azienda per cui lavoro.

Il mio lavoro di ottimizzazione delle pagine, validate W3C, separare contenuti e grafica mediante l’uso di XHTML semantico e CSS, studio dei competitors e raggiungimento infine di risultati davvero ottimi su SERP molto competitive del settore non ha creato la soddisfazione che mi aspettavo e, in effetti, capisco i possibili motivi, dovuti sopratutto a una mancanza di informazione su cosa vuol dire essere primi nei motori di ricerca.

Considerate che attualmente il search marketing è un settore in espansione, che fino a poco tempo fa, era rimasto chiuso alle PMI (piccole e medie imprese) a causa dei costi elevati dei servizi e anche di una diffusa mancanza di informazione e conoscenza dell’argomento, inclusi i benefici che si potrebero trarre.

La frase più frequente è “ma perchè spendere soldi io il sito ce l’ho già… chi mi garantisce che aumento il numero dei contatti utili e questi diventino clienti? Chi mi garantisce che poi vendo di più ?”

Voi come vi comportate ?