7 motivi per evitare Flash quando si progetta un sito web

Forse è solo una mia impressione ma la richiesta di siti web in Flash sta diminuendo sempre più. Che si sia capito la vera funzione di un sito web, come strumento di tanti e non di una sola classe privilegiata? Gran parte degli utenti che richiedono un sito web in Flash, ignora vantaggi (nessuno) e svantaggi (molti) che si possono avere nell’uso smoderato di tecnologia Flash.

Si pensa che avere un sito web sia sufficiente per essere visibili sui motori di ricerca, laddove milioni di aziende lottano ogni giorno investendo migliaia di dollari per essere presenti e guadagnare in termini di contatti utili un ROI (ritorno degli investimenti) che motivi le risorse investite nella realizzazione del sito web.

Nei casi peggiori, il cliente, dopo averci commissionato un bel sito web (addirittura in Flash) del suo negozio di scarpe artigianali, si aspetta che dopo qualche giorno, cercando su Google, veda il proprio sito nei risultati della ricerca.

Bene, se un fantomatico web agency vi racconta cose del genere, evitatela come la peste! Il sito web è solo il primo mattone del vostro business e non basta per apparire sui motori sopratutto quando i risultati della vostra ricerca (SERP) sono qualche centomila o milioni.

Per un utente un sito web in Flash viene valutato solo dal lato estetico – bello, attraente, colorato, animato, interattivo (a volte troppo) caratteristiche che si possono ottenere anche con un buon uso di Css e Javascript e avere almeno una pagina web che oltre ad essere esteticamente gradevole, piace anche ai motori.

Flash è molto amato dai grafici visto che permette un controllo perfetto a livello di pixel del disegno, font compresi.

Sfortunatamente, la tecnologia Flash è una scelta cattiva per siti web, per quelli commerciali in modo particolare. Una tecnologia chiusa come Flash non segue la maggior parte degli standard web. Anche se i siti di Flash sono generalmente piacevoli da vedere, non riescono a soddisfare i criteri minimi per siti web orientati alle esigenze di business.

Svantaggi nell’usare Flash per costruire siti web

  1. Le informazioni testuali e link integrati in Flash sono spesso invisibili ai motori di ricerca.
  2. La creazione dei report web analytics sulla navigazione ed utilizzo di siti Flash è problematica.
  3. Flash non rispetta gli standard per l’usabilità dei siti web.
  4. Mancanza di supporto per più piattaforme.
  5. Il codice per inserire oggetti Flash in html non supera la validazione del codice w3c
  6. Alcuni utenti disabilitano Flash per evitare pubblicità basata su Flash.
  7. Gli aggiornamenti di un sito in Flash richiedono conoscenze tecniche che un cliente non può avere.

7 commenti su “7 motivi per evitare Flash quando si progetta un sito web

  1. Non sono totalmente d’accordo, il probelma principale di flash non è tanto la tecnologia in sè quanto l’effetto smodato che se ne fa da parte di agenzie non molto brave.

    Se fosse per i designer e i seo, un sito sarebbe praticamente fatto col noteppad, se fosse per i web designer sarebbe esclusivamente in flash…

    come tutte le cose, secondo me la verità è nel mezzo: giusta una struttura non in flash, ma se vogliamo fare un sito minimamente accattivante anche per l’utente e non solo per i mdr qualche inserto in flash è imprescindibile ihmo..

    Ciao,

    MARCO

  2. Credo che l’epopea di Flash, e il suo incontestabile successo ottenuto negli ultimi anni, stia per declinare…

    Per almeno 3 ragioni:

    1 – È diventato proprietà dell’Adobe;
    Nel Web tutto quello che è proprietà di qualcuno ha vita breve, e quando non breve difficile.. Specialmente quando questo qualcuno detiene il monopolio del mercato dei prodotti per creativi.. Vedrete che verrà osteggiato sempre di più.

    2 – Stanno nascendo tecnologie parallele (forse proprio per la ragione di cui sopra) che permettono di fare le stesse cose che si fanno con Flash, una su tutte la libreria di “mootools”, che permette grazie a Javascript e css di ripetere alcune delle animazioni che prima si potevano realizzare solo con flash..
    Inoltre recentemente Microsoft ha apertamente manifestato il suo interesse ad entrare in questo mercato, realizzando un software (in questo momento open source..) che si candida a diventare il più serio antagonista di Flash.

    3 – L’invasione del Web da parte della tecnologia mobile..
    Ci si vuole dimenticare di tutte le persone ipovedenti che per visitare siti realizzati in Flash hanno bisogno di costosi screen reader di ultima generazione? Di certo non si potrà sottovalutare il grosso numero di utenti che visiteranno il Web, con un Nokia, una PSP, un iPhone..
    L’iphone (appena creato dalla Apple) consentirà di accedere ad internet in un modo evoluto, come già permettono molti palmari e cellulari e console di gioco.. ecc..

    Non è escluso che anche queste tecnologie possano montare un flash player per vedere i siti realizzati in Flash, ma mi sembra chiaro che il modo migliore per prepararsi al meglio a questa invasione di nuovi utenti, sia quello di creare siti il più possibile vicino allo standard HTML..

    Quindi almeno nella struttura principale.. Layout – Link per la navigazione – tutti i testi (il supporto per i testi di Flash deve ancora fare molta strada…)

    Non mi aspetto che il declino di questa tecnologia sia rapido. Del resto la partita è ancora molto aperta.. Sono in gioco interessi economici molto importanti..

    Ma personalmente in passato ho realizzato moltissimi siti in Flash. Da poco tempo propongo ai miei clienti siti bassati su XHTML, che, a discrezione del cliente, possono ospitare animazioni Flash..

  3. Non uso il Flash ma non credo che il problema di Flash sia il codice non ottimizzato. La validazione non è fondamentale. I problemi di flash sono la pesantezza: costituiscono una barriera di accesso alle informazioni.

  4. Un tempo realizzavamo siti INternet in Flash, ora scoraggiamo chiunque ce lo chieda. Di solito, chi ci chiede un sito in Flash pensa che Internet sia una specie di televisione economica, alla portata di tutti e che gli utenti di Internet abbiamo voglia di subire passivamente la pubblicità, come accade in TV. Si sentono fighi e importanti se hanno un sito che assomiglia alla televisione … il MITO!!

    Nel 90% dei casi clienti di questo genere non sono buoni clienti, alla fine ci faranno una pessima pubblicità, parleranno male di noi. Perchè? Il loro fantasmagorico sito Web FLash sarà solo un costo, senza alcun ritorno né economico né di immagine … e a chi daranno la colpa? alla Web Agency, ci si può scommettere.

    Dunque: se un cliente vuole un sito Flash glielo facciamo pagare molto, molto caro, in modo che il costo ci compensi della cattiva pubblicità che alla fine ci porterà …
    Saluti

  5. Non sono d’accordo su alcune cose.
    da un punto di vista di investimento aziendale sta nelle strategie la scelta, che si può sintetizzare così:

    o sciegliere di curare l’immagine con un sito di alto livello (e qui quasi sempre si necessita di flash) rinunciando alla presenza “gratuita” su google (cosa che si sa che si può ovviare pagando);
    se vediamo i siti web di grandi designer, fotografi, architetti, disegnatori, case di moda, ma anche automobilistiche o cmq di chiunque si occupi di “immagini” sono quasi tutti rigorosamente in flash;
    e questi non hanno di bisogno della pubblicità e contatti che dà gratis google, rischiando magari di apparire parecchio indietro o non apparire del tutto.

    o cercare (perchè è difficile che riesca) di posizionarsi gratuitamente sulla prima o prime pagine della ricerca con un sito html. questo è un risultato assai incerto; google alle volta esclude siti che fanno troppo i furbi in base a criteri che spesso si ignorano

    quindi se sono un’azienda, anche piccola, valuto cosa mi conviene: partendo dal presupposto che nessuno regala niente, del rischio di non apparire, dell’attesa per una buona indicizzazione (minimo tre mesi), l’enorme affollamento delle pagine dei risultati delle ricerche, puntare tutto su un sito perchè fatto in html è un grosso rischio

    la pubblicità che dà internet oramai è solo quella a pagamento, le forme gratuite sono con il passare del tempo sempre meno efficaci
    non credo quindi sia vitale la scelta flash o html, forse è più importante investire soldi ed energie in altri aspetti uno di questi può essere l’immagine.

    Altra cosa, un bravo designer (e sottolineo bravo) difficilmente è anche un bravo progammatore (e viceversa); tuttavia sapendo usare flash e poche righe di codice actionscript si possono fare le cose più svariate

  6. Non posso fare a meno di rispondere ad un paio di “castronate” che ho letto con un certo stupore, ma neanche tanto.
    Flash non offre supporto crossbrowsing….. ????? Ma lo avete mai guardato un sito HTML+Java+Ajax su IE, FF, Opera e Safari ?…. e siete sicuri non cambi niente ? Bene, ora guardatene uno in Flash e vi sarete risposti da soli.
    In Italia tra i creativi (?) Flash non ha mai attecchito gran che e non me ne stupisco perchè quelli bravi stanno da un’altra parte (USA, Jap, Polonia)…. date un occhio ai loro siti… potrete subito capire che in Italia Flash lo hanno imparato su Topolino….
    Bye

  7. No.. leggendo queste cose sono rimasto basito.
    Sono un webdesigner e sempre piu persone mi chiedono siti in flash…. quindi devo negare la tua prima affermazione.
    Poi sinceramente, vai a vedere un po di siti americani o giapponesi fatti in flash, e poi vediamo se riesci a fare tali cose in web2.0.

    Poi Flash è tale su TUTTE le macchine a dispetto di javascript. Per linux il codice è stato aperto anche. Sia su linux, win che mac girerà sempre nello stesso modo scrivendo un solo codice.

    poi ora con la banda larga, anche se fai un sito da 1 megabyte, nessuno se ne accorge ed è per questo che sta sermpre prendendo piu piede e mi arrivano sempre piu richieste.

    Forse l’invidia di alcuni webdesigner verso flash è che se non sei grafico (o non hai un buon grafico accanto) ti vengono delle belle becerate di siti poiché flash devi essere molto piu attento nella grafica dato che è animata anche…

    Poi ovvio dipende che devi fare con il sito. Se devi creare un portale, flash non è per niente indicato e ti orienti su php o zope. Se devi fare un sito vetrina… flash è quasi obbligatorio per sentire.. “ohhh” dai visitatori. Basta vedere siti di Nike, Adidas(soprattutto il Y-3 adidas) per rendersi idea dell’impatto che fanno quei siti.

    Non per niente anche Ferrero ha scelto flash per il suo ultimo sito per l’australia per cui ho lavorato.

    Cmq usando mac e safari, nn sapete quanti siti web2.0 sono costretto a vederli con firefox per poterli vedere bene.. fare l’upload di immagini(funzione che deve trovare molte divergente rispetto le altre piattaforme dato che è la prima funzione che manca su safari in un sito web2.0) quindi nn mi si venga a parlare di crossbrowsing…

I commenti sono chiusi.