Captcha per l’antispam … ma l’accessibilità ?

Visto che oltre il 90% dei commenti su siti web e blog è spam, nei moduli di autenticazione è sempre più spesso utilizzato l’accorgimento del test CAPTCHA per distinguere tra gli utenti umani e i sistemi automatici: si tratta di quelle sequenze di lettere e/o numeri distorti che vengono richiesti dopo il nome utente e la password.

audiocaptcha.jpgQuesto sistema è abbastanza sicuro per bloccare i sistemi automatici ed evitare in questo modo, ad esempio su un Blog on sito Web una marea di commenti spam, ma è allo stesso tempo una “barriera architettonica” per i non vedenti e quindi va incontro alle regole di usabilità e accessibililtà dei siti web.

Per i non vedenti arrivano i Captcha Audio

I servizi di Google che richiedono autenticazione hanno introdotto nello scorso aprile un sistema captcha di tipo audio per evitare questa discriminazione contro le persone non vedenti.

Ora il sistema è sistema ancora più sofisticato e quindi complicato da forzare: i numeri che vengono pronunciati sono coperti da un effetto di distorsione, realizzato con diverse tecniche, per combattere ogni possibile riconoscimento automatico.

Se volete provarlo, o vi trovate di fronte ad un captcha troppo complesso, basta liccare sul simbolo della sedia a rotelle.

Dite la vostra sui CAPTCHA, secondo voi sono necessari?

2 commenti su “Captcha per l’antispam … ma l’accessibilità ?

  1. A proposito di captcha sto effettuando alcuni test sul mio sito.
    Invece di inserire un immagine distorta contenente testo e numeri, ho inserito una vera e propria domanda.

    Intanto voglio vedere come reagiscono gli spammatori automatici con l’inserimento della domanda “Che giorno è oggi?”, poi ne aggiungerò altre in un apposito database.

    Sicuramente è più vulneraile, ma richiede una programmazione specifica del software che compila i moduli, di conseguenza per i siti più “piccoli” non dovrebbero esserci problemi.
    In questo modo il problema dell’accessibilità è risolto, l’unico dubbio che ho è la semplicità delle domande (a parte quelle ovvie come “che giorno è oggi?”); se chiedo come conferma per la compilazione dei moduli “Chi è il presidente della repubblica?” lo sanno tutti? (l’ignoranza ho paura sia molto diffusa)

    A questo scopo forse dovrei inserire una pagina con le soluzioni.
    Farò sapere.

  2. Salve Sergio, benvenuto in questo nostro blog!

    Purtroppo il problema dello spam è sempre più presente e tutti noi vorremmo trovare una soluzione che tuteli noi dallo spam incontrollato, ma che dia la possibilità a chi ha problemi di vista, di usufruire normalmente dei form e di ogni accesso alle pagine web.

    Il tuo sistema potrebbe essere una soluzione, basta trovare una domanda che preveda una risposta abbastanza elementare e credo possa funzionare, facci conoscere i risultati del tuo test credo che interessi davvero molti utenti.

    A risentirci, Gualtiero Santucci.

Lascia un commento